Print this page

Il cane ed il morso di vipera: ecco cosa fare

Cani e vipere, o serpenti in generale, spesso capita che il cane possa essere morso da una vipera poichè si trova in zone in cui questi animali vivono, il morso di vipera è facilmente riconoscibile grazie a due forellini, distanti circa un centimetro l’uno dall’altro, circondati da piccole emorragie.

Il cane può essere morso dalla vipera poiché libero di gironzolare tra i cespugli, quando viene morso guaisce e scappa. La gravità del morso dipenderà da più fattori:

- specie di vipera

- età e taglia del cane

- quantità di veleno inoculata (in proporzione al peso del cane)

- dalla zona del corpo colpita (più è irrorata di vasi sanguigni, più è pericolosa poiché il veleno si diffonderà).

 

SINTOMI DEL MORSO DI VIPERA

Prima di tutto ricordiamo che i morsi della vipera sono molto più pericolosi all’inizio della primavera piuttosto che in estate, questo perché è stata in letargo e le ghiandole velenifere sono più piene.

Il morso della vipera è molto pericoloso poiché il veleno provoca danni a livello di fegato e reni.

Se non si ha la “fortuna” di assistere all’incidente (con possibilità di accertarsi che il serpente sia effettivamente una vipera), il cane presenterà questi sintomi:

respiro affannoso e frequenza del battito cardiaco aumentata;

cane abbattuto con difficoltà a stare in piedi;

il cane sarà dolorante nella zona morsa, che risulterà calda e tumefatta;

mucose pallide;

vomito e diarrea;

inappetenza;

il cane lecca continuamente la parte ferita;

sudorazione eccessiva.

Se non ci si accorge subito del morso, i sintomi possono diventare più gravi:

shock;

convulsioni;

coliche addominali;

ipotermia

Fino a giungere alla morte dell’animale per insufficienza epatica e/o renale.

 

COSA FARE SE IL CANE VIENE MORSO DA UNA VIPERA

La prima cosa da fare è stare calmi e tranquillizzare il cane, più è in movimento, più velocemente si diffonderà il veleno.

Occorre avvertire immediatamente il veterinario e recarsi in clinica, nell’immediato dobbiamo individuare il morso, tagliare eventuali peli e disinfettare con acqua ossigenata, mai con alcol che forma dei composti tossici con il veleno.

Se il morso è su gli arti o sulla coda occorre apporre un laccio emostatico poco sopra la ferita stando attenti a non stringere troppo (controllare se sotto il laccio si sente il battito), questo andrà allentato ogni cinque minuti.

Recarsi il prima possibile dal veterinario che saprà indicare la terapia di sostegno per supportare le funzionalità di fegato e reni fino a quando il veleno non sarà smaltito dall’organismo. La prognosi solitamente è di 72 ore poiché le complicanze a carico di fegato e reni possono insorgere in questo arco di tempo.

 

COSA NON FARE SE IL CANE VIENE MORSO DA UNA VIPERA

Prima di tutto NON succhiare via il veleno, è pericoloso per noi che potremmo restare avvelenati a nostra volta;

NON praticare incisioni di nessun tipo;

NON sollevare la parte dove è presente il morso, il veleno andrebbe più velocemente in circolo;

NON somministrare nessun tipo di medicinale se non espressamente richiesto dal veterinario.

 

COME PREVENIRE IL MORSO DI VIPERA

Ovviamente la prevenzione è la migliore arma a nostra disposizione per evitare spiacevoli incidenti, allora come prevenire il morso di una vipera, o di un qualsiasi altro serpente?

Prima di tutto evitare che il nostro cani infili il muso in cespugli o agglomerati di sassi, soprattutto se esposti al sole dato che sono l’habitat preferito da questi animali.

Occorre fare molto rumore e battere la zona con un bastone affinché i serpenti possano correre a rintanarsi.

Bisogna fare molta attenzione e controllare dove va a perlustrare il cane.

Anche tra le sterpaglie ed in prossimità di ruscelli possono trovarsi vipere e serpenti, quindi si raccomanda attenzione.

 

Le informazioni contenute nell'articolo non devono sostituire il rapporto medico-paziente, si raccomanda di chiedere il parere del medico veterinario prima di mettere in pratica qualsiasi indicazione riportata.

Fonte foto: Internet

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Venerdì, 05 Gennaio 2018 19:38
Redazione