Novembre 15, 2018

Museruola per i cani, obbligatoria o meno? Ecco alcune informazioni utili

Molte persone non conoscono le leggi esistenti sulla tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani, nè sanno cosa voglia dire prendersi cura di un cane (o un altro animale). Abbiamo questa convinzione che ogni animale debba essere trattato come un umano (ma sempre fino ad un certo punto, fino a quando fa comodo a noi trattarlo così), in pochi si prendono l'impegno di informarsi, di capire cosa sia giusto e cosa non lo sia.

Qui vorrei sottolineare come la maggior parte della gente ignori delle leggi o, pur conoscendole, non le metta in pratica perché: "tanto non lo fa nessuno". Poi siamo tutti pronti a giudicare quando accadono delle tragedie.

Per questo motivo vorrei spendere due parole riguardo alla museruola e alla legge che ne regola l'uso, l'Ordinanza Martini del marzo 2009 (potete leggere qui l'ordinanza integrale) che recita, all'articolo 1comma 3:

3. Ai fini della prevenzione dei danni o lesioni a persone, animali 
o cose il proprietario e il detentore di un cane devono adottare le 
seguenti misure: 
a) utilizzare sempre il guinzaglio ad una misura non superiore a 
mt 1,50 durante la conduzione dell'animale nelle aree urbane e nei 
luoghi aperti al pubblico, fatte salve le aree per cani individuate 
dai comuni; 
b) portare con se' una museruola, rigida o morbida, da applicare 
al cane in caso di rischio per l'incolumità di persone o animali o 
su richiesta delle Autorità competenti
c) affidare il cane a persone in grado di gestirlo correttamente; 
d) acquisire un cane assumendo informazioni sulle sue 
caratteristiche fisiche ed etologiche nonché sulle norme in vigore; 
e) assicurare che il cane abbia un comportamento adeguato alle 
specifiche esigenze di convivenza con persone e animali rispetto al 
contesto in cui vive.

Questo vuol dire che la museruola non è obbligo farla indossare al proprio cane, ma è OBBLIGATORIO averla con sé, di qualunque tipo sia, l'importante che sia della misura giusta per il nostro Fido. L'autorità competente potrà chiedere di farla indossare al cane, che dovrà tenerla fino a quando resteremo in presenza dell'autorità stessa ma, non potrà multarci perchè il cane non la indossava.

E' bene ricordare che NESSUNA ordinanza comunale, provinciale o regionale può sostituirsi a questa legge del 2009 perchè è una legge statale quindi ha un valore superiore rispetto alle altre.

Riassumendo: la museruola DOBBIAMO averla sempre con noi, altrimenti possiamo essere sanzionati, ma NON dobbiamo obbligatoriamente farla indossare al cane, a meno che non ci siano rischi di incolumità o lo richieda l'Autorità competente.

  

Per concludere, vorrei sottolineare che la legge, prorogata per altri sei mesi con il decreto del 13 luglio 2016OBBLIGA anche l'uso di GUINZAGLI non più lunghi di 1.50 mt durante la conduzione dell'animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico e non dei guinzagli allungabili che arrivano fino a 300mt! 

Questo tipo di guinzaglio mette a rischio, oltre l'incolumità delle persone, anche dei cani stessi che potrebbero infilarsi in posti angusti, attraversare la strada mentre passa un'automobile e molto altro.

Le leggi ci sono, sta a noi rispettarle e alle autorità competenti farcele rispettare a suon di sanzioni, sia per l'omessa custodia e malgoverno di animali (art. 672 del c.p.), che per il mancato rispetto dell’obbligo del guinzaglio e della museruola (Leggi Regionali e Ordinanze Comunali).

La museruola, cos'è? E' uno strumento utilizzato per impedire al cane di mordere o di raccogliere esche avvelenate da terra (solitamente questo tipo di museruola è utilizzata dai padroni dei cani da tartufi).

La museruola è una gabbia (può essere di metallo, cuoio o plastica) collegata con un sistema di cinghie e posizionata sul muso del cane.

Esistono vari tipi di museruola, ognuno ha un suo uso specifico, occorrerà quindi scegliere quella adatta al caso, al cane e alla taglia.

Le museruole più conosciute ed utilizzate sono a gabbia e a nastro, le prime si diversificano per materiale e per essere o meno fitte. Vediamo quali sono:

Museruola a nastro o fascetta – Sono di nylon e sono le meno brutte ma anche quelle che permettono meno l'apertura della bocca del cane, quindi non sono il massimo soprattutto d'estate poiché il cane non potrà aprire la bocca per ventilare ed abbassare la temperatura corporea. Possono andar bene se il cane deve tenerla per un tempo molto limitato.

   

Museruola a gabbia – Possono avere maglie più o meno fitte e possono essere più o meno grandi, la museruola giusta deve essere adatta al muso del proprio cane, non deve essere né troppo stretta da non permettere la ventilazione, né troppo larga perchè muovendosi potrebbe dar fastidio al cane, oltre al fatto che potrebbe toglierla.

Le museruole a gabbia possono essere di plastica, adatte per lo più per far abituare il cane ad indossarla o se serve solamente per portarla dietro, come prescrive la legge, e non per un problema di mordacità del cane. Questa museruola è facile da rompere, soprattutto se il cane continua a sfregarla a terra, può consumarsi facilmente.

  

 

Poi ci sono quelle di cuoio, molto morbide ma, come per quelle in plastica, sono più facili da distruggere, soprattutto per un cane che non è abituato ad indossarla. Questo tipo di museruola è molto utile nel caso di operazioni chirurgiche, con questa il cane non riuscirà a leccarsi (se abbastanza fitta) e se riesce ad arrivare con il muso sulla ferita, non si farà male, potrebbe sostituire, in alcuni casi, il collare elisabettiano.

In ultimo, le museruole a gabbia di metallo. Sono le migliori, anche se più brutte esteticamente, questo tipo di museruola permette una corretta respirazione, è di un materiale difficile da distruggere e non dà la possibilità al cane di mordere, un giusto equilibrio tra sicurezza e comfort.

Uno dei "difetti" delle museruole a gabbia è la possibilità di far uscire la lingua del cane e non sono sicure per quei cani che hanno l'abitudine a raccogliere cose da terra, soprattutto se si vive in posti in cui è possibile trovare i famosi bocconi avvelenati nei parchi o sui marciapiedi. Spesso i padroni dei cani da tartufo utilizzano un tipo di museruola specifico per evitare che i propri cani possano raccogliere esche avvelenate durante il lavoro, sono delle museruole a gabbia ma fatte in maniera tale da lasciare il naso (tartufo) del cane scoperto (si chiamano museruole per cani da tartufo), la possibilità di aprire la bocca ma non di far uscire la lingua dalla gabbia, così da non poter raccogliere nulla da terra.

 

Infine ci sono le museruole originali, quelle che non ho mai avuto "l'onore" di provare e quindi non saprei dire se sono o meno veramente utili al di là della loro estetica.

 

 

Credo che non dobbiamo comprare la museruola più bella ma quella più comoda e sicura per il nostro cane, per una questione di rispetto nei loro confronti e delle persone o animali che incontreremo durante le nostre passeggiate.

Che il buon senso abbia la meglio!

Latest Tweets

Conference Event HTML Template - New released https://t.co/vgF5mgzNoL https://t.co/aAq2DY0gNW
News Magazine #Joomla Template New release on #Themeforest https://t.co/f5w59DraSF https://t.co/QIe5KIw9Zh
@envato_help Dear ticket id: 1266898. No one answering the ticket. 2 days without a solution. Please, check.
Follow Themewinter on Twitter

Post Gallery

Le razze canine - Il Chihuahua

"Le cose più importanti che il mio cane mi ha inseganto" di C. L. Copeland

Torino - Nella Reggia di Venaria, dal 20 ottobre, la mostra "Cani in posa"

Vivere con un cucciolo di Dobermann: Visita medica

"E l'uomo incontrò il cane" di Konrad Lorenz

Vivere con un cucciolo di Dobermann: Tanti auguri Bowie!!!

Vivere con un cucciolo di Dobermann: dormite tranquilli, avete un dobermann!

Prenota la tua consulenza gratuita per cani cuccioli e adulti!

Poste Italiane apre le porte ai cani con un tweet

© 2018 IlTuoCane.it - Tutti i Diritti Riservati