Gennaio 21, 2018

Tassa sui cani non sterilizzati: la risposta dell'ENCI

Tassa sui cani non sterilizzati, questa l'emendamento proposto dai deputati AnzaldiCova e Preziosi nella Legge di Bilancio che ha superato l'ammissibilità.

Lo scopo della proposta sarebbe quello di finanziare le attività dei comuni contro il randagismo, ovviamente saranno presenti delle eccezioni. Come si legge nella proposta, sarebbero esenti dalla tassa: i cani di proprietà di allevatori professionali, adibiti alla guida dei ciechi e alla custodia degli edifici rurali e del gregge, i cani adibiti ai servizi dell’Esercito ed a quelli di pubblica sicurezza ed i cani appartenenti a categorie sociali eventualmente individuate dai comuni.

A certificare l'avvenuta sterilizzazione saranno i medici veterinari abilitati ad accedere all'anagrafe canina regionale che registreranno il cane come sterilizzato.

Ovvia la risposta dell'ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana) che si dichiara in disaccordo e comunica, attraverso il proprio sito internet: "che si adopererà in ogni sede e con tutti gli strumenti che la legge mette a disposizione per bloccare tale scellerata ipotesi. Non risulta sufficiente che l’emendamento specifichi che sarebbe prevista l’esenzione per “i cani di proprietà di allevatori professionali”. Se la proposta diventasse legge, infatti, verrebbero immotivatamente colpiti gli allevatori che producono annualmente un numero limitato di cucciolate e i proprietari dei cani di razza che nulla hanno a che vedere con il fenomeno del randagismo, ma che, al contrario, contribuiscono fattivamente alla diffusione della cultura cinofila in Italia.

Gli allevatori che iscrivono i propri cani al Libro genealogico (professionisti o meno), i proprietari  e i detentori dei cani di razza non sono certamente coloro i quali contribuiscono al triste fenomeno del randagismo. Attraverso il loro quotidiano impegno e grazie all’attenzione riposta verso l’educazione e la salute dei propri cani, con i sacrifici anche economici e nel più grande rispetto del benessere animale, favoriscono in modo determinante il corretto inserimento dei cani nel tessuto sociale del nostro Paese. 

L’ENCI dunque si farà promotore, anche attraverso le relazioni istituzionali di cui dispone, della tutela degli amanti dei cani e di tutta la cinofilia".

 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Venerdì, 12 Gennaio 2018 09:16

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Latest Tweets

Eventor - Conference & Event Joomla Template updated with Latest Joomla and Page Builder. https://t.co/p1SfSie576 https://t.co/8sImlKzEBT
https://t.co/yFMC3DUTk3
Transport, Logistics Joomla Template on #Themeforest https://t.co/Y16Vzn1QK0 https://t.co/SxcEjbYpMN
Follow Themewinter on Twitter
© 2018 IlTuoCane.it - Tutti i Diritti Riservati