Agosto 12, 2020

Clonare il proprio cane? Da oggi si può, ma è giusto?

By Eleonora Giorgi Febbraio 29, 2020 428

Una società californiana, la ViaGen, offre la possibilità di clonare il proprio animale da compagnia. Con "soli" 50 mila dollari, ed una lista d'attesa di un anno, sarà possibile non lasciare mai il proprio compagno di vita (per ora solamente cani, gatti e cavalli). Come sottolineano i media americani gli animali clonati avranno la stessa identità genetica e gli stessi attributi dei donatori. In molti hanno già clonato il proprio cane, come l'attrice Barbara Streisand che ha condiviso sui social la propria felicità.

Questa possibilità riaccende le polemiche sulla clonazione e sull'eticità di questa scelta, oltre a creare confusione. In molti credono che l'animale clonato sarà identico in tutto e per tutto al donatore, anche caratterialmente, ma questo non è vero. Il carattere di un animale (come delle persone) è caratterizzato dall'ambiente, dalle esperienze vissute e da altri fattori che non potranno mai ricrearsi identici nel tempo, modificando, seppur di poco, il carattere dell'animale clonato rispetto all'originale. 

Una domanda che mi pongo è: "Per quale motivo clonare il proprio animale da compagnia"? Io ai mie cani ho voluto un bene dell'anima, ma mai avrei voluto avere un clone di uno di loro, non sarei mai riuscita a volergli lo stesso bene che volevo all'originale, ho sempre preferito prendere un altro cane e mettermi alla prova con un essere diverso dal precedente, al quale imparare a voler bene, seppur in maniera diversa.

 

 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Venerdì, 28 Febbraio 2020 11:15
© 2018 IlTuoCane.it - Tutti i Diritti Riservati