Maggio 17, 2022

Sport cinofili: cos'è l'Obedience?

L'Obedience è uno sport cinofilo che nasce tra gli anni Cinquanta e Sessanta negli Stati Uniti ed in nord Europa. In Italia viene introdotto verso la fine degli anni Novanta, ma l'Enci lo riconosce come sport solamente nel 2002.

SCOPO DELL'OBEDIENCE

Lo scopo di questa disciplina è quello di valutare ed esaltare le doti di apprendimento del cane a cui vengono richiesti esercizi di difficoltà sempre maggiori a seconda della classe in cui si gareggia. Questo sport intende esaltare l'addestrabilità del cane e la massima intesa tra cane e padrone dato l'alto livello tecnico richiesto.

L’addestramento in Obedience insegna al cane ad agire in modo controllato e cooperativo, il lavoro deve essere svolto positivamente, l'intesa tra cane e padrone deve essere perfetta anche quando l'animale dovrà rispondere al padrone a distanza.

GARE DELL'OBEDIENCE

Possono partecipare alle gare di Obedience solamente i cani iscritti al Libro Genealogico del cane di razza, o ad un Libro delle Origini riconosciuto dalla Fci (Federazione Cinofila Internazionale).

L’età alla quale un cane può partecipare dovrebbe essere specificata nelle regole nazionali di ogni Paese, in ogni caso sono richiesti almeno i 10 mesi di età.

Le classi previste nell'Obedience sono tre più la classe debuttanti, si passa alla classe successiva solamente dopo aver conseguito il brevetto in quella precedente.

La classe debuttanti, la classe 1 e la 2 sono competizioni a livello nazionale, la classe 3 anche internazionale ed il cane deve aver compiuto 15 mesi di età.

Esiste anche una classe Elite, superiore alla classe 3.

ESERCIZI DELL'OBEDIENCE

L'Obedience si compone di una serie di esercizi di obbedienza che aumenteranno di difficoltà con il passaggio alle classi superiori. Gli esercizi sono i seguenti:

Classe 1 - Terra in gruppo per 2 minuti, conduttori fuori vista; condotta; fermo in piedi durante la marci;, richiamo; seduto in marcia; invio in avanti in un quadrato (Il cane è inviato verso un quadrato di circa 3 m x 3 m posto ad una distanza di circa 15 m dal punto di partenza, quando il cane raggiunge il quadrato, il conduttore manda il cane a terra. Il quadrato è delimitato da coni agli angoli e da linee visibili che collegano i coni. Il conduttore raggiungerà il cane e lo metterà al piede); riporto; controllo a distanza; salto di una siepe (l'altezza sarà all'incirca quella del cane al garrese, comunque non superiore ai 50cm).

Classe 2 - Seduto in gruppo per 1 minuto, conduttori in vista; condotta; fermo in piedi e seduto durante la marcia; richiamo con fermo in piedi; invio in avanti con terra e richiamo; riporto direttivo; odorato e riporto (all’inizio dell'esercizio il commissario consegna al conduttore un legnetto di 10 cm x 2 cm x 2 cm, che il conduttore segna, deve tenerlo in mano per 10 secondi ed il cane potrà annusarlo e toccarlo. Il commisario riprenderà il legnetto e lo depositerà insieme ad altri cinque legnetti posti a terra a circa 25 cm l'uno dall'altro. Il conduttore chiederà al cane di riportare l'oggetto segnato. Gli oggetti saranno disposti secondo lo stesso schema per tutti i conduttori, il cane deve essere lasciato lavorare per circa mezzo minuto se il lavoro è attivo e se l’obiettivo è raggiunto); controllo a distanza; salto di una siepe e riporto di un oggetto di legno o metallo

Classe 3 - Seduto in gruppo per 2 minuti, conduttori fuori vista; terra in gruppo per 4 minuti, conduttore fuori vista; condotta; fermo in piedi, seduto e terra durante la marcia; richiamo con fermo in piedi e terra; invio in avanti con direzioni, terra e richiamo; riporto direttivo; salto di una siepe e riporto di un oggetto metallico; odorato e riporto; controllo a distanza.

Per leggere il regolamento completo e la descrizione di tutti gli esercizi clicca qui.

Fonte foto: Google

 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Domenica, 14 Gennaio 2018 12:29
© 2018 IlTuoCane.it - Tutti i Diritti Riservati