Agosto 18, 2018

Cani e gatti in treno, nave, aereo. I regolamenti

Viaggi in treno, nave o aereo, ecco i regolamenti per poter portare il nostro cane sempre con noi.

IN TRENO

Le uniche informazioni che sono riuscita a trovare riguardo il cane in viaggio sul treno, sono quelle pubblicate da Trenitalia che riporto:

"Sui nostri treni è possibile viaggiare con il proprio animale. In particolare, i cani di piccola taglia, i gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia (custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50) sono ammessi gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard.

E’ ammesso un solo contenitore per ciascun viaggiatore.

E’ inoltre consentito, per singolo viaggiatore, il trasporto di un cane di qualsiasi taglia, tenuto al guinzaglio e munito di museruola: In nessun caso gli animali ammessi nelle carrozze possono occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora rechino disturbo agli altri viaggiatori l’accompagnatore dell’animale, unitamente all’animale stesso, su indicazione del personale del treno, è tenuto ad occupare altro posto eventualmente disponibile o a scendere dal treno.

Nelle carrozza ristorante/bar non è consentito l’accesso agli animali (fatta eccezione solo per il cane guida dei non vedenti). Il cane guida per i non vedenti può viaggiare su tutti i treni gratuitamente senza alcun obbligo.

Per il trasporto dei cani (escluso il cane guida dei non vedenti) è necessario avere il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario (o, per i cani dei cittadini stranieri, il “passaporto del cane” in sostituzione di entrambi i documenti) da esibire al momento dell’acquisto del biglietto per l’animale, ove previsto, ed in corso di viaggio. Se trovati sprovvisti a bordo treno, si è soggetti a penalità e si deve scendere alla prima fermata.

Per ulteriori informazioni clicca qui.

 

IN NAVE

In Italia sono ammessi animali domestici sui traghetti secondo quanto disposto dall'Ordinanza del Ministero della Salute del 27/8/2004 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 10/9/2004 nr. 213 art. 2.

Per essere ammessi a bordo, gli animali dovranno essere muniti di biglietto (ridotto) e rispettare le norme igenico sanitarie in vigore.

Gli animali di piccola taglia possono viaggiare in cabina con noi (all'interno di un trasportino) mentre, gli animali di taglia grande dovranno, obbligatoriamente, essere sistemati nell'area riservata. Il proprietario è responsabile della cura dell'animale durante tutto il viaggio, questi potrà avere accesso all'aera riservata per la cura dell'animale. Per le operazioni di imbarco, sbaco e per le passeggiate sul ponte esterno (o nelle aree comuni se consentito) sono necessari guinzaglio e museruola.

Prezzi e documentazione richiesta variano da società a società e dal Paese d'imbarco e destinazione, in generale, i cani devono essere iscritti all'Anagrafe Canina e devono essere in regola con le vaccinazioni. A seconda del Paese sarà necessario il passaporto. 
E' vietato lasciare gli animali in auto durante la traversata poiché le temperature non sono adatte oltre al fatto che il garage non è accessibile durante il viaggio.

Ecco le principali compagnie attrezzate per il trasporto degli animali domestici

http://www.traghettiweb.it/it/tw_amici_animali.php

 

AEREO

Per quanto riguarda il viaggio in aereo del nostro animale domestico, occorre informare la sua presenza la momento della prenotazione poiché il viaggio potrebbe essere vietato o limitato per alcune destinazioni e su alcuni tipi di aerei.

Le regole per il trasporto degli animali variano a seconda del paese di partenza o destinazione, l'animale potrebbe viaggiare con noi in cabina, in stiva oppure trasportato obbligatoriamente via cargo (peso superiore ai 75Kg).

In linea di massima: il trasporto in stiva è obbligatorio per i cani ed i gatti che pesano più di 6Kg (fino a 75Kg) e si possono portare al massimo tre animali per passeggeroOgni compagnia ha le proprie regole per il trasporto degli animali che possono riguardare: dimensioni, materiale e chiusura del trasportino, eventuali documenti aggiuntivi a quelli richiesti normalmente (passaporto, iscrizione anagrafe canina, libretto delle vaccinazioni, eventuale vaccino antirabbia).

In cabina con noi, se pesano meno di 6Kg, sono cani guida (al di là del proprio peso), se il tipo di aereo lo permette. In ogni caso si può portare un solo animale per passeggero opportunamente inserito nel trasportino (considerato un bagaglio supplementare).

 

 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Mercoledì, 10 Gennaio 2018 19:30

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Latest Tweets

RT @dhh: MailChimp is an inspiration! $300M+/year in revenues, profitable, based in Atlanta, NO VC. Wonderful. 🐒❤️ https://t.co/qmj0MNAQOo
Barrister - Responsive Law Business @joomla Template setup guide! https://t.co/GwqHcdxyDi https://t.co/qzEEldYie3
BiziPress - Multipurpose Joomla Business Template - Setup guide https://t.co/oKPqDQeWny https://t.co/HAVdHvoQFD
Follow Themewinter on Twitter

Post Gallery

Lionel Messi vs Hulk. IL VIDEO che sta spopolando sul web

Avvelenato Kaos, il cane eroe del terremoto 2016

Anche Gianni Morandi nel video contro l'abbandono creato dalla Polizia di Stato

Il Leyton Orient cerca tifosi con cani, l'appello su Instagram

Vivere con un cucciolo di Dobermann: la porta era chiusa?? Il dubbio peggiore di tutti

Elliott Erwitt ed "i suoi cani" in mostra a Treviso dal 22 settembre

Vivere con un cucciolo di Dobermann: posture dobermanesche

Vivere con un cucciolo di Dobermann: coincidenze e consapevolezze

Purina ed il progetto Pets at work: cani in ufficio, si può!

© 2018 IlTuoCane.it - Tutti i Diritti Riservati